Inside Graphic Journalism a cura di Edizioni BeccoGiallo è il primo corso di specializzazione in Italia rivolto a chi vuole scrivere, disegnare e pubblicare per il giornalismo a fumetti. Un ciclo di quattro Masterclasses tenute dai più importanti autori, editori ed esperti del giornalismo disegnato italiano, e un Workshop Residenziale di quattro giorni per sviluppare, acquisire e mettere in pratica le competenze necessarie a pubblicare i tuoi racconti di realtà!

Alla fine del corso, i progetti realizzati dai partecipanti saranno pubblicati nella prima antologia di INSIDE Graphic Journalism, a cura di Edizioni BeccoGiallo.

Assicurati uno dei 15 posti disponibili!

Per partecipare al corso è richiesto il versamento di tre quote:
con un versamento immediato di 300€ puoi prenotare la tua partecipazione a Inside Graphic Journalism.

Iscrizioni entro il 9 aprile.


Matteo Stefanelli. Nato a Milano, ricercatore e consulente. Insegna Linguaggi audiovisivi presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Cattolica, e Histoire de la bande dessinée italienne e Théories de la bande dessinée presso l’Ecole Européenne Supérieure de l’image di Angoulême.


Gianluca Costantini è un disegnatore e artista visivo che indaga il reale da più di 15 anni. Insegna Arte del Fumetto all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Pubblica per Internazionale, Pagina99 e Il Corriere della sera. Il suo primo libro con BeccoGiallo è stato Julian Assange. Dall’etica hacker a Wikileas, su testi di Dario Morgante, seguito da Cena con Gramsci, Arrivederci Berlinguer, Pertini fra le nuvole e Diario segreto di Pasolini, realizzati insieme a Elettra Stamboulis.


Marco Rizzo. Il suo Ilaria Alpi, il prezzo della verità (BeccoGiallo), ha vinto il Premio Micheluzzi come Miglior Fumetto. Con Lelio Bonaccorso ha firmato Que viva el Che Guevara, La mafia spiegata ai bambini, L’immigrazione spiegata ai bambiniPeppino Impastato: un giullare contro la mafia (BeccoGiallo), insignito del Premio Giancarlo Siani.


Claudio Calia. All’attività di autore di opere di graphic journalism tra cui Dossier Tav e il Piccolo Atlante dei Centri Sociali Italiani (BeccoGiallo) affianca quella di divulgatore del linguaggio del fumetto, curando antologie e organizzando eventi, incontri, dibattiti e corsi.


Zerocalcare ha 31 anni e ha pubblicato a lungo su fanzine fotocopiate ha disegnato locandine di concerti punk hardcore, prendendo parte con i suoi fumetti a un numero sterminato di autoproduzioni nel circuito dei centri sociali e collaborando con riviste di ogni genere (che per lo più hanno poi chiuso). Collabora con Smemoranda, ha una rubrica mensile su Wired e pubblica strisce su Internazionale. Il suo blog, zerocalcare.it, è tra i più letti d’Italia.


BeccoGiallo nasce nel 2005 e prende il nome da un’importante rivista satirica antifascista degli anni ‘20. La linea editoriale, curata da Guido Ostanel e Federico Zaghis ha come punto focale lo studio della realtà, soprattutto italiana, attraverso il fumetto. 


Pietro Scarnera. Nato a Torino nel 1979, vive e lavora a Bologna. Il suo ultimo libro, Una stella tranquilla (Comma 22, 2014), ha vinto il Prix Révélation al Festival de la bande dessinée di Angoulême 2016. È tra gli autori di Graphic News, il primo portale nativo digitale di informazione a fumetti.


Paolo Castaldi. Con Etenesh, l’odissea di una migrante (BeccoGiallo, 2011) vince il Premio Boscarato Autore rivelazione dell’anno al Treviso ComicBookFestival del 2011. Nel 2015 la sua ultima pubblicazione, assieme allo scrittore Boris Battaglia, Pugni, storie di boxe.


Marina Girardi è autrice di storie a fumetti e canzoni illustrate. É nata tra le montagne bellunesi nel 1979 e si è diplomata al corso di Fumetto e Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Tra i suoi libri: Kurden People (Comma 22), Premio Komikazen Fumetto di Realtà 2009, e insieme a Rocco Lombardi L’argine (BeccoGiallo).